Sindaco stroncato da un malore

NEL VERONESE

Gioca a calcio con gli amici

Sindaco stroncato da un malore

Perde la vita il primo cittadino di Ostiglia. Lascia moglie e due figli

mazza--190x130CASALEONE (Verona) – Un malore improvviso. Si è accasciato sul campo da calcio e per lui, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Un arresto cardiaco che giovedì sera, ha stroncato il sindaco di Ostiglia (Mantova), Umberto Mazza. Insieme ad altri amministratori il 55enne, avvocato con moglie e due figli, era impegnato in una partita del torneo di calcio organizzato dal Consorzio delle Pro Loco del Basso Veronese, appuntamento dedicato alla memoria di Roberto Carrà, presidente della Pro Loco di Isola Rizza scomparso nel 1998.

L’allarme è scattato poco prima delle 21: Mazza è crollato a terra privo di sensi, davanti agli amici e a circa 200 persone che stavano assistendo alla partita. Sul posto, in pochissimi minuti, è arrivata un’ambulanza di Verona Emergenza e i sanitari hanno tentato di rianimarlo per oltre un’ora. Ma per lui, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. È morto poco dopo l’arrivo della moglie e del figlio, avvisati dai colleghi sotto choc.

E.P.
13 settembre 2013© RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere del Veneto

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: